Questo sito utilizza i cookie terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   chiudi

 
Zodiaco:
pesci

 
Anno cinese:
drago

 

OFFERTISSIME

Trovaci su FB!

Info

AlmanaccoNews, il vostro amico del giorno! Vi offre oroscopo, calcolo dei giorni, della Pasqua, dei santi, i proverbi, le notizie e i compleanni personalizzati; News del giorno, dal campo della medicina, della tecnologia e della cronaca, calcolo dell’alba e del tramonto, calcolo codice fiscale, photo-gallery, clip art, istruzione, consigli sullo shopping e tanto SPETTACOLO!

Bitcoin, the free money

bitcoin faucet.png
Click here and learn Bitcoin power!
Faucets, Hyip investments, Exchange, info…

Il Blog di Katya

Siete curiosi di leggere le ultime novità e le interviste più pazze nel mondo dello spettacolo? Divi e vip sotto torchio, con il microfono bollente di Katya Malagnini!
Vai alla pagina »

Vuoi un blog tutto tuo, completamente gratuito? Almanacco-News ti consegna le chiavi!
Scrivi a info@almanacco.org e mandaci la descrizione, una o più immagini e il titolo: riceverai il tuo blog nel giro di pochi giorni!

Venerdì  01  Marzo  2024
Santo del giorno: Albino
Proverbio del giorno: "una mela al giorno leva il medico di torno"
Pasqua quest'anno: 31 marzo
Le Ceneri quest'anno: 21 febbraio
Pasqua il prossimo anno (2025) : 13 aprile
Nati oggi : Gene Gnocchi, Ron Howard

Intervista a Mricky “Riccado Fassetta” co-protagonista del progetto M@D

di Katya Malagnini

http://www.facebook. … m/katya.malagnini

it.linkedin.com/in/katyamalagnini/



Finalmente ce l’abbiamo fatta! Io e Riccardo (Mistericky) Fassetta, avevamo premeditato di tutto: Skype, telefono, piccione viaggiatore, ma gli eventi del corso della vita :D ci avevano reso la missione intervista … quasi impossibile.

Siccome non ci arrendiamo, alla fine abbiamo deciso d’incontrarci in un bar in quel di Monfalcone (Go) dove ogni tanto, si sente il nitrito di un cavallo :D:D (in realtà proveniente da una macchinetta per il gioco) che ci fa da sfondo per tutta l’intervista.

In Friuli io, in Veneto lui, ma il primo incontro dal vivo con Mistericky, fu paradossalmente, in quel di Milano nel 2001, dove lo vidi assieme a Daniele Danieli (con cui forma il team dei M@D) nella raffinata cornice del privée di una festa Gig Promotion in occasione dei Dance Award, dove diedi sfoggio di tutto il mio bon ton :D in un’innata ed eterea considerazione dell’idioma nazionale :D . Così, non appena lo vidi, esclamai: “zo, ara ti chi che xé!! Cossa el fa qua ..ma mi questo lo conosso…Come xé con ti omo? “ :D:D:D:D
Lo ammetto. Eravamo in contatto già da qualche tempo, per interviste e recensioni varie ed eventuali, ma chissà perché, prima del 2001, la mia mente travagliata (non me ne vogliano gli abitanti dell’omonimo paesotto nel bresciano) non associava la sua faccia -a me conosciuta tramite le consolle del triveneto- a un produttore di musica dance.

Facciamo i seri e presentiamolo come si deve! Mistericky è qui oggi con me, per raccontare la sua carriera da dj e la sua opinione sul mondo della notte, ma soprattutto, per raccontarmi la sua avventura come membro del team M@D.
Nei primi anni del 2000, i M@D hanno vissuto il loro periodo di massima esposizione musicale con produzioni di successo, come “The Tiger E.p”, “It’s name is”, “Respect” e “The Concert” (quest’ultimo ebbe una popolarità estrema anche tre anni dopo l’uscita grazie ai mondiali di calcio del 2006) per non parlare del remix di “Tu” di Umberto Tozzi *______* che nella primavera del 2000 diede il La al team allora denominato Mricky & Danieli, poi acronimato in M@D, e non solo perché proprio in quegli anni, la chiocciolina stava diventando qualcosa di essenziale per tutto il mondo…
Il resto, però lo lascio dire a lui #Katyatasi :D
A ulteriore conferma che NON SBAGLIO nella ricerca delle vittim… :D persone da intervistare su questo blog, basandomi molto sulle percezioni “a pelle” (passate, presenti e future :D), Riccardo mi regala due notevoli dimostrazioni d’eleganza come essere umano, prima che come artista: durante l’intervista, fa domande sulla mia vita, s’interessa, e a qualche ora di distanza dal nostro incontro, crea un post su Facebook, dove mi ringrazia. La classe non è acqua, e prima che due colleghi, siamo due esseri umani. Voto dieci e lode.



img 7999

Iniziamo con una domanda…profonda e originale :D Come hai iniziato a fare il dj?

Ho avuto la mia prima consolle nel 1990. Ho cominciato al Lido di Venezia, quando avevo sedici anni, a casa del mio amico Davide che ora fa il pompiere e che saluto :) 
Ero abbagliato dai vinili! Provavo a fare i cambi mentre lui era in doccia :D ed io lo cercavo con lo sguardo, come per dire “Allora, com’era ’sto passaggio”? Lui, implacabile: “lascia stare”! :D

Non lo ascoltai, e a ottobre dello stesso anno comprai i miei primi Technics a cinghia con la rotellina. Nel frattempo, collaboravo con l’ Area City (*storica discoteca del territorio veneto) per la quale facevo…il distributore di biglietti, e poi, un po’ alla volta mi sono inserito. Bene o male tutti abbiamo iniziato così! In seguito, per il resto dei miei giorni, ho sempre fatto solo il dj/producer come lavoro. Sempre nel 1990, ho iniziato a girare i primi dischi proprio all’Area, e in quel periodo, erano dj resident Mauro Ferrucci e Alex Natale. 


Hai iniziato a fare il dj nel 1990: siamo nel 2014 e tu fai sempre un sacco di serate. Sta crisi allora dov’é? :-P

Una volta c’erano venti locali per ogni città, ora ci sono venti locali…in tutta la regione. Il mio segreto? Faccio molti più km di una volta… semplicemente ;-) ma continuo a fare il resident, sempre! Che sia a Padova piuttosto che Trieste. Il mio nome gira, e probabilmente, sono fortunato a trovare i locali giusti dove esibirmi, che contribuiscono a darmi notorietà.


Quanto ti è stato d’aiuto il fatto di aver prodotto in passato dei dischi dance molto forti?
Mi ha aiutato a farmi conoscere tra i produttori e a girare un po’ l’Italia, quando i dischi passavano in radio e in discoteca,
tuttavia, credo che poca gente sappia i progetti che ho fatto… spesso parlo di “The Concert” e la gente conosce il disco ma non sa che l’ho fatto io.



Un’altra domanda mai sentita :-D (sto raccogliendo i pareri di tutti). Cos’é cambiato nell’intrattenimento notturno?


Oggi c’é molta più diffusione della musica rispetto a una volta.
Sono cambiati i contenitori, non i modi di divertirsi delle persone. La musica continua a imperare ovunque: noi ora siamo in un bar, e tu prima sei dovuta uscire per rispondere al telefono, perché la musica era troppo alta. Una volta, questo accadeva solo ed esclusivamente in discoteca, dove una struttura adeguata e la presenza di ospiti, giustificavano un biglietto d’ingresso. La musica oggi è ovunque, e secondo me, è un bene per il movimento musicale, ma al tempo stesso, è un male per le discoteche (quelle rimaste e funzionanti, che sono sempre quelle dove si creano le mode e dove i dischi diventano tendenza e tormentoni). 

Molti professionisti sono a casa, dipende dal dilagare di milioni :D di nuovi djs?

Ni: probabilmente, alcuni professionisti sono a casa, perché non si sono adattati a lavorare in determinate situazioni. In bar, non puoi chiedere le cifre che prendevi in discoteca. Poi … c’é da dire che l’invasione di giovani djs che costano meno e sono più competitivi, sicuramente non ha aiutato.
 Io, però, prendo spunto anche dal più cretino che sento suonare per la prima volta.


Vorresti dire qualcosa ai giovani che sognano di sfondare come nuovi djs?

Non mollate, ci vuole passione! Il lavoro del dj non va fatto solo perché è di moda.



Cosa ci riservi come appuntamenti in consolle per la prossima estate?

Il sabato sera, naturalmente, sarò al “Mr. Charlie” di Lignano, e il mercoledì al “Kursaal”, come da tre anni a questa parte. Il venerdì, sarà dedicato al “Molo 5” di Mestre (Ve) e ci sono anche delle cose in programma al “Fuori Tutti” di Pordenone. Un giovedì al mese lo dedicherò al “Green”, un raffinato ambiente presso il golf club di Martellago (Ve) che alternerò con altri posti, come farò di domenica, dove sarò ogni settimana in un luogo diverso :-) sempre attivo!
Ad aprile, andrò allo Spring Break a Umago, un mega evento con più di 2.500 persone, organizzato dall’ agenzia di viaggi Vgmania. 

(*Per info, cliccate qui!)
http://www.springbre … spring-break.html

Successivamente, mi troverete a Pago *_________* a Gallipoli e a Corfù: deejay sets con mini vacanze ;-)

logo-mr-ricky

E vabbé allora dillo che sei un Vip di quelli seri!!! :-D


:-D faccio anche un evento a Bibione, la Beach Volley Marathon dove di solito ci sono diecimila persone…ma lì faccio solo il vocalist
…
Non ti conoscevo sotto questa veste

(*mi risponde in un impalpabile dialetto veneto :D)


No ti me ga mai sentìo parlare inte’l microfono? :D 

Eh no !!

Detto questo, sto mostrando a Katya un video della Marathon dell’anno scorso per farle capire di cosa sto parlando :D
(*Katya vi comunica che nel video si vedono solo teste che si muovono, che fiko! *_* )


Ritieni importante l’uso del microfono?

Nelle serate è fondamentale per interagire con le persone.

Passiamo alla produzione musicale: da dove hai iniziato?

Per gioco…nel 1995. Un po’ mi secca dirlo, perché poi sembra che accada tutto per caso, in realtà
(*psssssss hey :D tanto noi lo sappiamo che il caso non esiste) ho pensato che fosse l’ora di provare ad andare in studio, dopo anni che facevo il d.j. e ho provato il mio primo remix assieme a Alberto Bertapelle, un producer di Ceggia, che uscì sulla Plm di Pippo Landro (*ciao Pippo! :D). Si trattava di un progetto chiamato African Style. Il secondo disco che feci con lui fu “Nightmare” con lo pseudonimo di Brain Bug, che ebbe un notevole successo in tutto il mondo.
Successivamente, cambiai studio, e mi misi a collaborare con Marco Lorenzon di Treviso, con il quale feci “Disco Tramba” (prima volta con il mio nome Mistericky), e “SleeplessMen”, che era conosciuto come…il disco della Vigorsol. “Disco Tramba”, oltre a farmi entrare in classifica, mi diede l’opportunità di farmi conoscere un sacco di djs e produttori. 

Nel 1999 cambiai nuovamente studio e iniziai a collaborare con il mio socio attuale, Daniele Danieli, e la nostra prima sfornata come Mricky e Danieli, fu il remix con il campione autorizzato di “Tu” di Umberto Tozzi che …..
TU :D conosci bene! 

Chi?? Io?? Nnnooooooooo 
*_________* 



Dopo quel remix, ci fu anche “Gloria”. Poi, nello stesso anno, ho prodotto Fiorello, i Fichi D’India, e ho fatto diversi lavori per Giuliano Saglia (parte del team dei Temperer di Mario Fargetta). 
Come Mricky & Danieli abbiamo fatto un sacco di cose: ricorderai il remix di “Shout” dei Tears for fears, o “Everybody”. Nel 2003 avevamo anche collaborato con Davide Van De Sfroos (mooolto prima che andasse a Sanremo!) per il quale remixammo il suo successo “Cyberfolk”.
Uscì su Do It Yourself, anche un pezzo con il campione di “Su di noi” di Pupo, si chiamava “Stars”.

img 7985

A questo punto, direi che è arrivato il momento di parlare del progetto che vi ha dato maggiore popolarità: M@D :D raccontami!

Il progetto M@D nasce nel 2001. Eravamo Mricky & Danieli, e abbiamo cambiato nome, perché c’eravamo spostati su un’altra etichetta (*la Spy, di Rossano Prini a.k.a. Dj Ross sub label della Time). M@D è sì il nostro acronimo, ma vuol dire anche pazzo :D e noi eravamo proprio giovanissimi e pazzi! Nell’ottobre del 2001, con il nostro primo singolo “Welcome” (in the city, in the jungle), siamo volati in vetta alle dance chart. Pensa che in realtà, quello era nato come Lato B (o B Siiiiiiide :D come dicono i figoni), perché il Lato A del progetto doveva essere “La Tigre”, ma Rossano Prini non la volle perché terzinata, e ci chiese una versione dritta, quindi uscì “Welcome”.

Ho perso un pezzo: come hai conosciuto Rossano Prini?

Lo conoscevo già! Mi mandava i dischi quando conducevo “Agenda Aperta”, un contenitore musicale in tv. Lui aveva già un’etichetta prima della Spy. 
Gli avevo mandato un sacco di dischi da sentire, compreso il remix “Tu” che lui non volle stampare.

Ross mi leggi??? Sacrilegio :’(( Errore MADORNALE :D

In compenso, ci prese “Welcome” ;-), e iniziò l’avventura M@D, a cui seguirono “It’s Name Is”

“Respect”

e “The Concert”, che è stato l’ultimo grosso successo dei M@D
Poi, sono arrivati “Party People” (che ha funzionato bene in Sud Africa, Canada e Giappone ma non Italia) e “To Party”, dove abbiamo cambiato completamente genere, ma è stato una bella merda :D e lì ci siamo fermati. Il ‘mood dei M@Dera basso in levare e pedalare :D e oramai questo non andava più. Ci fu comunque un’eco mostruosa di “The Concert” grazie a i mondiali, e durò al 2008.
 Sono poi rimasto fermo con le produzioni fino al 2013; né io né Daniele avevamo più stimoli.

Facevamo qualche data ad alcuni eventi remeber, dove io e te ci siamo anche visti. In alcune occasioni, c’era solo Sandro, la voce!
L’anno scorso, ho ripreso con le produzioni, iniziando da “Party Now” un pezzo da club realizzato con Marco Vistosi per la Bang Records di Dj Ross. Nel 2014, invece, è uscito il remix di “Welcome” dei M@D.


Perché avete deciso di riesumarlo? :D


Abbiamo voluto riesumarlo, perché l’ Edm di oggi, secondo noi, si avvicina molto a ciò che facevamo poco più di dieci anni fa. I pezzi degli Swedish House Mafia, oppure “Calling” di Alesso & Ingrosso (*.*), secondo me ha molto di ciò che faceva GG Dag negli anni duemila. Sonorità, groove e crescendo diversi, ma quei synth richiamano il nostro passato. 
Il disco che mi ha fatto scattare la molla per riproporre “Welcome” è stato il terzinato “Tsunami”. L’ho sentito e ho pensato: “sembra M@D!”. 
Così, ho chiesto un remix a Rudeejay (per me il numero uno nei remix e i mash-up) che ha fatto una versione assieme a Marvin (*Alessandro Moschini, già noto per aver cantato i grandi successi del team Prezioso *.*).
Mi piacerebbe lavorare ai vecchi progetti e dar loro una rinfrescata. Naturalmente, l’etichetta mi richiede un inedito per i M@D e ti dirò che c’è già un’ideuccia…


Naturalmente, dell’ideuccia non mi dice nulla -.-‘ nemmeno sotto estremo ricatto :D

img 7937

Ok Ricky, non si parla di persone assenti, ma noi lo facciamo ad alta voce :-D Daniele che sta facendo?

Si sta preparando a diventare papà (*ghiùùù :-D)

cosa che io ho già fatto 
e nel frattempo, si dedica allo studio, che ha preso completamente nuovo.


Ooooh ma…senti, tu che ci fai qui con me in un bar di Monfalcone? Non vai a Miami al WMC (*acronimo di Winter Music Conference) come tutti i djs imbruttiti? :’D

Che cazzo ci vado a fare!! :-D Faccio un disco ogni tre anni.
 Il marketing di quelli che ci vanno, è farsi la foto con l’artista famoso, per poi dire che c’è un progetto in piedi :D:D:D 
Ti ricordi quando noi andavamo al Sib (**___* ridatecelo adesso) che tra gli stand incontravamo Coccoluto, Benassi, Vannelli, ecc? Almeno due parole con loro le scambiavamo! :-P (*confessiamo, era solo per fare la foto :D)

Dai, scherzi a parte ognuno ha i suoi miti nei suoi tempi!! Una cosa, però è certa: avevamo più umiltà e educazione negli anni addietro rispetto a oggi, poco ma sicuro!


Il flydown è sempre appropriato :D


A quale disco sei più legato?

A “Disco Tramba”, perché è stato il primo con il mio nome:Mistericky! Per quanto riguarda i M@D, “The Concert”, un bel successo, avevamo un video, abbiamo girato l’Europa e siamo andati in tv, a Cd Live su Rai 2.


Poiché fai solo questo di lavoro…come trascorri le giornate?
Come sai, il lavoro del dj non è solo andare il fine settimana nei locali 

(già, magari diciamolo ancora così la gente lo capisce -.-)

Faccio il papà di due bellissimi bimbi, Matilde e Edoardo che saluto.
^_^




Provo a chiederlo anche a te: due colleghi che ti piacciono e due che non ti piacciono:

Non parlo mai male di nessuno! (eccolo!!!! :D:D)
Uno che mi piace e che sento spessissimo è Jody. L’altro, è Daniele il mio socio.

Ecco, dì a Daniele qualcosa di profondo e intimo :D
Fatti un servizio fotografico, per favore!! :D E vestiti più sportivo che non hai settant’anni! Sei troppo fighetto :-D







MRICKY OFFICIAL FACEBOOK
https://www.facebook … stericky/38705888341


 
 

Il calcolo della Pasqua

Perché la Pasqua non cade mai lo stesso giorno? Come si calcola la data? Queste sono le domande più comuni, che troveranno qui la risposta…
LEGGI TUTTO »

Crypto Faucets

bitcoin miniI migliori “faucets” (rubinetti gratuiti) per ricevere Bitcoin e altre cryptovalute:
Bonus Bitcoin
Moon Bitcoincash
Moon Dash
Bitfun
Moon Litecoin
Moon Dogecoin
Moon Bitcoin

Prima di usare i faucets dovete aprire un account su Coinpot, per ricevere le criptovalute » «QUI»

Ultimi 20 articoli

Guide turistiche

Tags

  Spettacolo     Stranezze     Cinema     Musica         Sport     Botanica     Scienza     Tecnologia     Cronaca     Economia     Salute     Animali  

Disclaimer

Amministrazione

Statistiche