Ago
16
Foreign Tongues. Prima nazionale di Chris Haring a Operaestate. Bassano. 18/8

liquid-loft-chris-haring

Sabato 18 agosto alle 21
nel Chiostro del Museo Civico di Bassano del Grappa

Foreign Tongues: Quando Le Parole Diventano Danza
Va in scena sabato 18 agosto, alle 21, nel Chiostro del Museo Civico di Bassano la prima nazionale di Foreign Tongues, l’ultima creazione del coreografo Chris Haring per il collettivo Liquid Loft,
realizzata a partire da registrazioni vocali raccolte in molte città d’Europa (tra cui proprio Bassano) e poi utilizzate come base per la coreografia. Un evento inserito nel ricco cartellone di Operaestate, il festival diffuso promosso dal Comune di Bassano insieme alle Città palcoscenico e realizzato grazie ai contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, la Regione del Veneto e la rete delle aziende inserite nel club Amici del Festival.
1-chris-haring Accolto dal pubblico bassanese, ormai affezionato, il pluripremiato coreografo austriaco Chris Haring, con il collettivo Liquid Loft, torna in scena a Operaestate con una creazione che mette al centro il linguaggio verbale e il problema della comunicazione, in un mondo dominato dalle metropoli multiculturali. Secondo la visione del coreografo, infatti, gli incontri casuali negli spazi pubblici aumentano la capacità di reagire, di dare spazio a nuovi modi di pensare e vedere, ma allo stesso tempo definiscono la comunicazione che avviene tra le persone, sotto lo sguardo vigile dell’architettura e del paesaggio.
La questione di come il linguaggio venga usato, come una frase sia interpretata, sono al centro della performance, così come lo è la città, intesa come uno spazio vitale che genera costantemente nuove espressioni, gerghi e variazioni. Le lingue campionate in Foreign Tongues, ancor prima che portatrici di significato, sono suono e ritmo, ambivalenti isole musicali. Dialetti, lingue regionali e slang (con una particolare attenzione alle lingue minoritarie o in via di estinzione, come l’occitano, il gaelico o il catalano) vengono trasformati in sequenze di movimento, basate sulle loro dinamiche, sulle enfasi e sui suoni. Il linguaggio – nel suo essere sia emozione sia pensiero razionale – è catturato come fosse una musica e interpretato con gesti.
Quella che all’inizio sembra una torre di Babele è tradotta, attraverso l’adattamento del corpo nello spazio, in una forma di comunicazione che supera di gran lunga il suo contenuto linguistico. Un mix linguistico di cui anche Bassano è fonte: il coreografo infatti, durante la sua permanenza a Bassano lo scorso anno per B.Motion danza, ha colto l’occasione dei tanti ospiti internazionali riuniti in città per registrare i loro accenti, e per catturare tutti i dialetti italiani presenti al festival, compreso quello locale.
Foreign Tongues usa le contraddizioni della comunicazione come un mezzo di creazione, ed esplora la complessa relazione tra i messaggi di tipo verbale e i loro corrispettivi nel movimento e nel fisico; dimostrando, tra le altre cose, quanto davvero capiamo, anche quando pensiamo di non aver capito nulla.

Foreign Tongues – Chris Haring/Liquid Loft
Sabato 18, h.21.00 – Chiostro del Museo Civico, Bassano del Grappa

Biglietti: intero 20€, ridotto 16€
Info e prenotazioni: Biglietteria festival, 0424.524214

Alessia Zanchetta
Comunicazione
Operaestate Festival Veneto & CSC Centro per la Scena Contemporanea

Tel +390424519804 – Fax +390424519820
comunicazionefestival@comune.bassano.vi.it
http://www.operaestate.it

 
TOP NEWS

maria-luisa-runti-telequattro-9-3-2018La giornalista triestina Maria Luisa Runti, ospite alla trasmissione televisiva “Sveglia Trieste” di Telequattro, andata in onda oggi 9 marzo 2018, commenta i risultati delle ultime votazioni politiche.

Guarda su YouTube »

Maria Luisa Runti

Tag
spettacolieventi
paesaggioballetto
pop artnatura
orchestraenglish
intervistepittura
premioarchitettura
recensioni

Cerca TAG

Eliconie su Facebook

Admin area
Traduttore

Advertising

ULTIMI ARTICOLI:
Advertising