Questo sito utilizza i cookie terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   chiudi

 
Zodiaco:
ariete

 
Anno cinese:
drago

 

OFFERTISSIME

Trovaci su FB!

Info

AlmanaccoNews, il vostro amico del giorno! Vi offre oroscopo, calcolo dei giorni, della Pasqua, dei santi, i proverbi, le notizie e i compleanni personalizzati; News del giorno, dal campo della medicina, della tecnologia e della cronaca, calcolo dell’alba e del tramonto, calcolo codice fiscale, photo-gallery, clip art, istruzione, consigli sullo shopping e tanto SPETTACOLO!

Bitcoin, the free money

bitcoin faucet.png
Click here and learn Bitcoin power!
Faucets, Hyip investments, Exchange, info…

Il Blog di Katya

Siete curiosi di leggere le ultime novità e le interviste più pazze nel mondo dello spettacolo? Divi e vip sotto torchio, con il microfono bollente di Katya Malagnini!
Vai alla pagina »

Vuoi un blog tutto tuo, completamente gratuito? Almanacco-News ti consegna le chiavi!
Scrivi a info@almanacco.org e mandaci la descrizione, una o più immagini e il titolo: riceverai il tuo blog nel giro di pochi giorni!

Morto lo scrittore colombiano Garcia Marquez

garcia marquezLo scrittore colombiano era malato da molto tempo.
Autore di “Cent’anni di solitudine”, era stato insignito del Premio Nobel per la Letteratura nel 1982.
È morto Gabriel Garcia Marquez. Lo scrittore colombiano, 87 anni compiuti lo scorso marzo, era malato da tempo. Lo scorso 3 aprile era stato ricoverato in un ospedale di Città del Messico per disidratazione e infezione alle vie respiratorie e urinarie. Le sue condizioni si sono poi aggravate, è morto nella sua casa nella capitale messicana. Gabriel Garcia Marquez nasce ad Aracataca, un paesino fluviale della Colombia. Primogenito di 16 figli, il padre è un telegrafista, la madre una chiaroveggente, lo scrittore si trasferisce a Bogotà dove frequenta la facoltà di giurisprudenza e inizia a scrivere i suoi primi racconti, pubblicati nelle riviste. Trascorre parte della sua vita all’estero: per brevi periodi anche a Londra, Roma, Parigi poi in Venezeuela e in Messico. “Gabo”, come lo chiamavano, è stato insignito nel 1982 del Premio Nobel per la letteratura; padre del realismo magico, il suo romanzo più famoso, “Cent’anni di solitudine” del 1967, la storia lunga un secolo della famiglia Buendia, è stato votato durante il IV Congresso internazionale della Lingua Spagnola, nel 2007, come seconda opera in lingua spagnola più importante mai scritta. Il romanzo ha venduto 60 milioni di copie in più di 37 lingue. Tra i suoi romanzi più celebri “L’autunno del patriarca», «Cronaca di una morte annunciata», «L’amore ai tempi del colera» fino alla sua ultima opera narrativa “Memoria delle mie puttane tristi”, un romanzo che racconta la storia di un vecchio giornalista che, a novant’anni, trascorre una notte con una ragazzina illibata, rimanendone piacevolmente sconvolto al punto da incominciare, quasi, un nuovo percorso di vita. Gabriel Garcia Marquez oltre ad essere uno scrittore per anni è stato anche un grande giornalista: ha raccontato i più drammatici avvenimenti, dalle rivoluzioni di Cuba e del Portogallo alla tragedia cilena, al Che, ai cubani in Angola, ai montoneros, ai dittatori centroamericani, alla Spagna postfranchista di Felipe Gonzales. La figura di Gabo non è legata solo alla sua attività letteraria ma si intreccia anche alla storia del Sudamerica. Difese la rivoluzione castrista a Cuba, amico intimo di Fidel Castro lo definì “uno dei grandi idealisti del nostro tempo'’, anche se chiese sempre a Fidel più democrazia, è accanto a lui all’Avana alla messa del Papa durante la storica visita pontificia del 1998. Subito dopo la notizia della morte arriva il tweet di condoglianze del presidente colombiano Juan Manuel Santos, “Mille anni di solitudine e tristezza per la morte del più grande dei colombiani di tutti i tempi. Solidarietà e condoglianze a Gabo e la famiglia”. Lo scorso mese per il suo compleanno era stato festeggiato da amici e sostenitori, che gli avevano portato torta e fiori fuori dalla sua abitazione a Città del Messico. L’amica di Garcia Marquez Elena Poniatowska, giornalista e scrittrice messicana, ha detto di averlo visto l’ultima volta quando lui è andata a trovarla a casa sua lo scorso novembre con un bouquet di rose gialle. Il bouquet compare spesso nel romanzo di Marquez “Cent’anni di solitudine”. “Sembrava stare bene”, aveva detto Poniatowska ad Associated Press.

Aggiungi un commento

Completa le informazioni sottostanti per inviare un commento

Dati utente





Aggiungi un commento


Il calcolo della Pasqua

Perché la Pasqua non cade mai lo stesso giorno? Come si calcola la data? Queste sono le domande più comuni, che troveranno qui la risposta…
LEGGI TUTTO »

Crypto Faucets

bitcoin miniI migliori “faucets” (rubinetti gratuiti) per ricevere Bitcoin e altre cryptovalute:
Bonus Bitcoin
Moon Bitcoincash
Moon Dash
Bitfun
Moon Litecoin
Moon Dogecoin
Moon Bitcoin

Prima di usare i faucets dovete aprire un account su Coinpot, per ricevere le criptovalute » «QUI»

Ultimi 20 articoli

Guide turistiche

Tags

  Tecnologia     Animali     Botanica     Economia     Stranezze     Sport     Cronaca     Spettacolo     Salute     Scienza         Musica     Cinema  

Disclaimer

Amministrazione

Statistiche