Ott
03
BergamoScienza 2014

bergamo

Dal 3 al 19 ottobre 2014 si svolgerà la XII edizione di BergamoScienza, che nel 2013 ha ottenuto un successo straordinario registrando 147.351 presenze.

Inaugurazione venerdì 3 ottobre alle ore 17 al Teatro Sociale

La rassegna di divulgazione scientifica propone conferenze, spettacoli, concerti, laboratori, mostre, open days e incontri con Premi Nobel, scienziati di fama internazionale e ricercatori. Tra gli eventi si segnalano le mostre ‘Zona di innesco’ presso Kilometro Rosso e ‘Atmosphera. Realta’ e miti dei cambiamenti climatici’ presso l’Ex Chiesa La Maddalena.

Come ogni anno il programma prevede oltre 170 eventi, gratuiti: conferenze, laboratori, open day, mostre, spettacoli, incontri con Premi Nobel e scienziati di fama mondiale.

Si approfondiranno temi scientifici e di grande attualità con un linguaggio semplice e divulgativo in ambiti diversi: medicina, biologia, energia, neuroscienze, chimica, ma anche archeologia, sociologia, scienze naturali, tecnologia, robotica, informatica, filosofia, matematica, fisica, astrofisica, ingegneria e architettura. In calendario anche appuntamenti di musica, cinema e arte.

La manifestazione sarà inaugurata venerdì 3 ottobre alle ore 17 al Teatro Sociale, con un dialogo tra Sydney Brenner, premio Nobel per la Medicina nel 2002 e Ferruccio de Bortoli direttore del Corriere della Sera. Un’ occasione importante che accompagna l’uscita del libro Le forme della vita. Scienza e bellezza nelle lezioni dei Nobel realizzato dall’Associazione BergamoScienza e da RCS.

Tra gli ospiti di quest’anno due Premi Nobel per la Medicina.

Il biologo molecolare sudafricano Sydney Brenner, aprirà il Festival, venerdì 3 ottobre, con la 2° Levi Montalcini’s Lecture in onore della scienziata, presidente onorario di BergamoScienza.

Brenner rifletterà sul futuro della ricerca biomedica, in particolare sulla sequenza del genoma umano. In altre parole: gli studi sul “il suicidio programmato delle cellule” che consente alla vita di continuare, permettono di comprendere l’origine di molte malattie genetiche e di tumori.

Altrettanto atteso Michael S. Brown, biologo e biochimico statunitense, Premio Nobel per la Medicina 1985, sabato 18 ottobre, parlerà delle sue importanti scoperte sul metabolismo del colesterolo, che hanno ridotto la mortalità del 20%.

Il fil rouge della manifestazione sarà quest’anno il mare. Grazie alla consolidata partnership tra BergamoScienza e Fondazione IDIS-Città della Scienza di Napoli, sarà presentata in anteprima la mostra interattiva “Risorsa Mare. La trasformazione della materia di origine marina - cibo e materiali”, allestita al Convento San Francesco dal 4 al 19 ottobre, per informare e sensibilizzare i visitatori sull’uso sostenibile ed eticamente corretto delle risorse marine, fonti inesauribili per la nostra alimentazione, importanti anche nella realizzazione di nuovi materiali ad alto grado di biodegradabilità.

Anticipazioni sul PROGRAMMA

Scienza e Società

La sperimentazione animale in medicina è necessaria? Questa tematica tanto discussa e controversa sarà affrontata, domenica 12 ottobre alle ore 15, in una tavola rotonda da alcuni dei massimi esperti dell’argomento: Giuseppe Remuzzi dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri; il filosofo bioetico Massimo Reichlin, membro del Comitato Etico dell’Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele di Milano; Serena Contardi, filosofa e blogger; Massimo Filippi, Università Vita-Salute San Raffaele; Stefano Casola, direttore dell’Unità di ricerca di immunologia molecolare e biologia dei linfomi all’IFOM; Massenzio Fornasier, presidente della SIVAL, Società Italiana Veterinari Animali da Laboratorio; Pier Giuseppe Pelicci, direttore del Dipartimento di Oncologia Sperimentale dello IEO.

Altra questione di grande attualità è il tema delle cellule staminali. Partendo dai suoi studi sul trapianto di cellule staminali neurali per sostituire i neuroni distrutti, il neurologo svedese Olle Lindvall, del Lund Stem Cell Center University Hospital, risponderà al quesito “Si può riparare il cervello?” (domenica 5 ottobre alle ore 15).

Interverrà sul tema delle staminali anche Pier Paolo Di Fiore, direttore all’IFOM dell’unità di ricerca “La logistica cellulare nel cancro”, che sabato 4 ottobre alle ore 15, parlerà del ruolo cruciale delle cellule staminali tumorali.

Ian Wilson, biologo del gruppo di ricercatori del The Scripps Research Institute, domenica 12 ottobre alle 17 tratterà l’argomento della progettazione dei vaccini per i virus dell’influenza, dell’HIV e dell’epatite C.

Paolo Cornaglia Ferraris, medico e saggista della fondazione Tender to Nave Italia ONLUS, racconterà l’esperienza dei progetti di terapia, educazione e ricerca condotti a bordo di un brigantino con equipaggio militare (sabato 4 ottobre alle ore 9,30).

Ype Elgersma, neuroscienziato dell’Erasmus Medical Center Rotterdam parlerà delle ultime scoperte sull’autismo e sulla sindrome di Angelman (venerdì 10 ottobre, alle ore 14).

Gli effetti della divagante disinformazione sulla nostra società, amplificata dal diffondersi dei nuovi media, saranno oggetto della conferenza “Caduti nella rete: bufale e disinformazione scientifica”. Il consulente informatico Paolo Attivissimo, sabato 4 ottobre alle ore 21, esplorerà, attraverso esempi concreti, la genesi di una diceria e i processi psicologici inconsci suscitati dalla cattiva informazione.

Martin Bechthold dell’Università di Harvard, sabato 11 ottobre alle 21 ci parlerà di Design e scienza: dalla ricerca sui nanomateriali alla progettazione di sistemi urbani e in particolare del progetto REAL Cities | Bergamo 2.(035).

Il sociologo ed economista Mauro Magatti, martedì 7 ottobre alle 20.45 nella conferenza“Essenzialità”, rifletterà su come, pur affascinato dalle conquiste della scienza e della tecnologia, riservi nel cuore il dubbio sulla fugacità dell’impresa umana e sulla necessità di ridisegnare nuovi paradigmi.

Cervello, coscienza e mente

Un chilo e mezzo di materia gelatinosa può ospitare l’universo di un sogno. Il neurofisiologo Marcello Massimini, docente dell’Università degli studi di Milano e Invited Professor dell’Università di Liegi, domenica 12 ottobre alle ore 11.30 in “Capire e misurare la coscienza: un viaggio dalla teoria alla pratica” ci introdurrà nell’universo meraviglioso del nostro cervello per rispondere ad alcune domande che in molti ci siamo posti: come mai, ad esempio, quando ci addormentiamo la coscienza sparisce per poi ricomparire più vivida che mai durante un sogno?

Marco Catani, psichiatra del King’s College di Londra, spiegherà come si formano i circuiti cerebrali del linguaggio, sabato 4 ottobre alla 9.30, nella conferenza, “Le infinite vie del linguaggio dallo sviluppo al recupero”. Introduce il linguista Andrea Moro della Scuola Superiore Universitaria IUSS Pavia.

In cosa consiste la nostra conoscenza del significato delle parole, già oggetto di dispute platoniche e aristoteliche, sabato 11 alle ore 15, sarà invece oggetto del ragionamento del filosofo Diego Marconi dell’Università degli Studi di Torino, che analizzerà come si costruisce la competenza lessicale alla luce delle più recenti ricerche di neuroimmagine.

Sabato 11 ottobre alle 9.30 nella conferenza “Paure collettive e paure innate” sarà indagata la mente animale: Claudio Carere, etologo e ornitologo, analizzerà le fughe collettive degli storni nei cieli urbani attraverso video e analisi “frame by frame”; mentre Enrico Alleva, del Dipartimento di Biologia cellulare e Neuroscienze dell’Istituto Superiore di Sanità, spiegherà come affrontano la crisi gli animali sociali, dagli alveari ai brulicanti formicai.

Le origini del mondo e dell’uomo

Farà luce sull’alba dell’umanità l’archeologo georgiano David Lordkipanidze, oggi direttore generale del nuovo Museo Nazionale della Georgia a Tibilisi. Domenica 5 ottobre alle ore 11.30 ci racconterà di Dmanisi (Georgia, Caucaso), un sito che ha raggiunto fama internazionale grazie alla scoperta dei più antichi resti conosciuti di ominidi al di fuori dell’Africa.

Il paleontologo dell’Università di Bristol Michael Benton ripercorrerà la più grande e misteriosa estinzione di massa di sempre del periodo Permiano, sabato 11 ottobre alle 11.30.

I due incontri saranno introdotti dal filosofo Telmo Pievani dell’Università degli Studi di Padova.

Sempre sabato alle ore 17 Jean-Bernard Caron del Royal Ontario Museum, approfondirà l’origine del nostro ecosistema attraverso l’analisi dell’argillite di Brugess nella conferenza dal titolo “L’esplosione faunistica del cambriano e l’origine della moderna biodiversità”.

Inoltre i ricercatori Dominique Raynaud dell’European Geosciences Union e Clara Mangili, studiosa di paleoclima, domenica 5 ottobre alle 9.30 spiegheranno come si ricostruisce il clima del passato, partendo dal recupero di sedimenti oceanici e dai ghiacci.

“200 milioni di anni fa: il mare a Bergamo” è il titolo della conferenza che rimanda al filo conduttore di questa edizione del festival. Venerdì 17 ottobre alle ore 21, parleranno dell’argomento Gloria Arratia dell’University of Kansas e Rodolfo Coccioni, presidente della Società Paleontologica Italiana.

Il futuro: innovazione e tecnologia

Grazie a Roberto Cingolani, direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, saranno presentati, sabato 4 ottobre alle 11.30, i sorprendenti sviluppi delle nanotecnologie in medicina. Tra questi: materiali plastici totalmente biodegradabili derivati dagli scarti vegetali, protesi simili a organi come retina e pelle, e strumenti per diagnosticare malattie in luoghi privi di alcun sistema sanitario.

Le armi della scienza hanno permesso di recuperare testi dell’antichità altrimenti perduti. Sveleranno i segreti di queste nuove tecnologie il fisico Gianluca Poldi, la filologa Carla Falluomini e l’esperta di storia dei materiali Marilena Maniaci martedì 14 ottobre alle ore 21.

Roberto Gabrielli, ricercatore presso l’Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali, spiegherà, martedì 7 ottobre, i rischi ed i vantaggi delle nuove tecnologie al servizio del patrimonio culturale.

Spazi interattivi dedicati alla scoperta della scienza e delle nuove tecnologie. Che cosa possono portare alle giovani generazioni? Ce ne parleranno il fisico Renato Angelo Ricci e Geroy Delacote, fondatore dell’Exploratorium di San Francisco, domenica 5 ottobre alle 17.

Piero Gaudenzi, Marco Benedetti e Paola Giucca della Banca d’Italia, in un incontro dal titolo “La moneta tra tecnologia di carta e tecnologia digitale”, venerdì 10 ottobre, spiegheranno come evitare grane in una società dominata da bancomat, carte di credito e moneta virtuale.

Giovedì 9 alle ore 21, Samuel Bigot, professore di ingegneria meccanica all’Università di Cardiff, terrà la conferenza “Nuove sfide per le microlavorazioni”.

Venerdì 10 alle 9.30 Federico Augugliaro del Politecnico di Zurigo parlerà di cubi equilibristi e giocolieri ciechi, fino ad arrivare ai quadrocotteri e alle loro numerose abilità, esplorando la capacità di questi veicoli aerei di interagire fisicamente con l’uomo e con l’ambiente circostante. Venerdì 17 alle 11.30, l’incontro sulle nuove frontiere della riabilitazione che ha aperto importanti prospettive nel trattamento di gravi disabilità neurologiche: Jaap Harlaar dell’Università di Amsterdam dimostrerà la sinergia tra tecnologia e riabilitazione grazie ai nuovi dispositivi robotici e di realtà virtuale immersiva.

Sabato 18 alle 11.30 Guido Bertoni (STMicroelettronics), ci parlerà di Sha-3 e l’uso della crittografia nell’ict, cioè come la crittografia rappresenti un elemento fondamentale per la sicurezza informatica.

Le aerovie, i corridori aerei invisibili, sono percorse ogni giorno da migliaia di voli con un livello di assistenza di estrema precisione. Antonio de Palmas, presidente Boeing Italia, Alessio Quaranta, direttore generale Enac, Paolo Nasetti, responsabile di operazioni di rotta Enav, parleranno dello scenario operativo che permette a migliaia di persone di volare, domenica 19 ottobre alle 9.30.

Dal cielo allo spazio: atterrano quest’anno a BergamoScienza la Missione Exomars e la Missione Rosetta. Domenica 19 ottobre alle 14.30, Marcello Coradini di ESA insieme a Vincenzo Giorgio di Thales-Alenia Space, Franco Carbognani di Italian Mars Society, Enrico Flamini di ASI, Amalia Ercoli Finzi,principale responsabile della strumentazione della Missione Rosetta e dal giornalista scientifico Giovanni Caprara, illustreranno al pubblico le ultime novità sulle missioni nel corso della tavola rotonda “Una cometa con vista su Marte”.

Lo spazio è un argomento molto caro a BergamoScienza e grazie alla consolidata collaborazione con l’ESA, parleremo anche di emergenza sul pianeta Terra con l’esperto ESA Kai-Uwe Schrogl, che spiegherà le attività satellitari al servizio di uno sviluppo eco-sostenibile.

Ma non finisce qui. Sabato 18 ottobre alle 21 a Casa Dalmine, avremo il privilegio di poter ascoltare l’astronauta Luca Parmitano raccontare la sua esperienza in orbita.

Scienza e arte

Direttamente dalla Grande Mela, interverrà, venerdì 10 ottobre alle 21, un’eccellenza italiana all’estero: il chimico di origine piemontese Marco Leona. Il “CSI dell’arte” a capo del Department of Scientific Research del Metropolitan Museum of Art di New York, guida un team di scienziati che studiano i segreti delle opere del Museo.

Ha riscoperto le sue radici italiane con il progetto transmediale “Leonardo”, lo sceneggiatore Pixar Jim Capobianco, candidato all’Oscar per “Ratatouille” e appassionato cultore dell’ingegno di Leonardo da Vinci. Sabato 18 ottobre alle ore 15, Capobianco dialogherà con Mons. Franco Buzzi, Prefetto della Biblioteca Ambrosiana di Milano, nella conferenza “Leonardo, missione Luna”, titolo dell’innovativa App Game educativa per le nuove generazioni. La conferenza sarà introdotta da Giorgio Ricchebuono, Presidente della Fondazione Cardinale Federico Borromeo.

Il legame tra arte e scienza sarà analizzato dal compositore, regista teatrale e psicologo Jaques Levy, dell’Ecole Polytechnique de Lausanne, attraverso il linguaggio cinematografico con il filmato Immaginando l’urbanità. Questo film esplorerà il concetto di urbanità attraverso l’osservazione della città in tutto il mondo, specialmente in Cina. Questo ambizioso progetto teoretico crea anche un intenso dialogo con Le città invisibili di Italo Calvino.

Al Teatro Sociale, domenica 5 ottobre alle 21, si svolgerà il ‟Palma”: da Bergamo a Venezia a filo d’acqua. Un dialogo tra scienza e arte. Un dialogo tra Syusy Blady, conduttrice televisiva e cabarettista, Lorenzo Monaco, giornalista scientifico e fondatore di Tecnoscienza.it e Giovanni C.F. Villa, uno dei maggiori studiosi di arte rinascimentale, curatore della prima mostra mai dedicata a uno dei più grandi pittori del Rinascimento, Jacopo Negretti detto Palma il Vecchio. L’evento introduce la mostra in programma a Bergamo da marzo a giugno 2015 alla GAMeC di Bergamo. Sarà un viaggio virtuale seguendo torrenti, fiumi, canali, paludi e correnti marine: l’ambiente del Palma era un mondo in cui l’acqua era motore produttivo, sostegno vitale e fattore condizionante il destino delle comunità umane.

Energia

Trovare fonti di energia alternative: questa è la grande sfida che l’umanità sta affrontando per garantire il futuro delle prossime generazioni. Ad esempio si rivela sempre più problematico lo sfruttamento dei gas terrestri. Affronteranno il tema Brenda Pierce, Program Coordinator for the Energy Program at the U.S. Geological Survey in Reston e Francesco Italiano, manager del Dipartimento di Geologia, Geofisica e Ingegneria del petrolio in Eni, domenica 19 ottobre alle 11 nella conferenza “Le tecniche non convenzionali di estrazione del gas naturale”.

In vista della Settimana per l’Energia, Lorenzo Spadoni, responsabile di A2A Calore&Servizi e Lucio Cremaschini di A2a Reti Elettriche, domenica 19 alle 16.30 ci parleranno di quali sono gli aspetti più innovativi delle reti che trasportano energia elettrica e calore nelle case, negli uffici e nelle industrie. Diverse le soluzioni che puntano sempre di più a efficienza, diversificazione delle fonti e sostenibilità.

Nutrizione

Sviluppo sostenibile anche per garantire la sicurezza alimentare e, allo stesso tempo, preservare le risorse naturali. Nutrire una popolazione in continua crescita in un contesto di instabilità, porta una nuova consapevolezza che ci obbliga a ripensare ai sistemi di produzione agricola. Domenica 12 ottobre alle 9.30 Francesco Salamini della fondazione Edmund Mach, Maria Luisa Chiusano e Ida Maria Fusco dell’Università Federico II di Napoli, Desirèe Quagliarotti dell’Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo e Alessandro Vitale dell’Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria, CNR, saranno protagonisti della conferenza “La bellezza salverà il mondo?”.

Secondo Lewis E. Braverman, professore di medicina alla Boston University ed esperto di endocrinologia, lo iodio ha proprietà essenziali per lo sviluppo del cervello del feto e per il mantenimento di un corretto metabolismo (sabato 4 ottobre alle 17).

“Che cos’è la vita?”. Un essere vivente è sede di un flusso continuo di materia, energia e informazione. Domenica 19 ottobre alle ore 18, lo scienziato e scrittore Edoardo Boncinelli, presidente del Comitato Scientifico di BergamoScienza, ci racconterà, con la sua straordinaria capacità affabulatoria, come tutto ciò avvenga.

Giovani

Come in tutte le edizioni, ricco calendario di appuntamenti per i ragazzi con laboratori didattici, spettacoli, proiezioni di filmati, mostre e conferenze dedicati a tanti temi scientifici, tutti presentati in modo divertente e creativo. Quest’anno segnaliamo, tra i molti eventi, l’iniziativa “La scuola in piazza”: sabato 4 e domenica 5 ottobre oltre 20 istituti scolastici proporranno esperimenti scientifici e attività interattive per mostrare quanto interessante e stimolante sia fare scienza a scuola.

Quest’anno, come di consueto, si svolgerà il PHD DAY. Il 17 ottobre il rettore dell’Ateneo di Bergamo, Stefano Paleari, insieme ad alcuni ospiti illustri, tra cui il premio Nobel per la Medicina Michael Brown, conferiranno il titolo di “Dottore di ricerca” per il 2013 a 95 giovani.

Dall’università al mondo del lavoro: mercoledì 15 ottobre si svolgerà il seminario “Orientagiovani: il mio futuro e la chimica”, un’iniziativa del Gruppo Industriali Chimici di Confindustria Bergamo e di Federmeccanica.

Orientare i ragazzi è importante, non soltanto verso un futuro professionale, ma anche nella vita di tutti i giorni: “Guidare con la testa” è il titolo della conferenza del 17 ottobre, tenuta dall’Ing. Giancarlo Bruno, dalla psicologa Maria Rita Ciceri e da Carlo Cavicchi direttore relazioni esterne per il settore automotive gruppo editoriale Domus.

Ritorna anche l’appuntamento con “Start Cup Bergamo: Idee d’impresa in gara”, la business plan competition che stimola decine di giovani a trasformare un’idea innovativa in un progetto imprenditoriale. L’iniziativa che negli anni ha registrato un crescente e straordinario interesse, intende contribuire allo sviluppo economico e culturale del territorio, favorendo la nascita di nuove imprese e diffondendo cultura d’impresa. Nella giornata di martedì 14 ottobre, a partire dalle 15.30, interverranno: Lucio Cassia, Chairman CYFE (Center for Young & Family Enterprise) dell’ Università degli Studi di Bergamo; Massimo Muzzì, Group Vice President Business Development, ABB Robotics; Stefano Paleari, rettore dell’Università degli Studi di Bergamo e Miro Radici, presidente SACBO (Società per l’Aeroporto Civile di Bergamo Orio al Serio) e presidente Board of Trustees CYFE dell’Università degli Studi di Bergamo.

Che spettacolo la scienza…

Non mancheranno per questa edizione i grandi concerti. Per “Contaminazioni contemporanee – Viaggio nell’immaginario sonoro contemporaneo” due appuntamenti: il 16 ottobre alle ore 21 nella Basilica di Santa Maria Maggiore si esibirà il Trio Mediaeval, un gruppo di tre artiste che proporrà un repertorio di ballate e canzoni medievali norvegesi e musica polifonica medievale inglese, francese e italiana.

Domenica 19 ottobre alle 21 presso il Teatro Creberg, Avishai Cohen (contrabbasso) con Nitai Hershkovits (piano) e Daniel Dor (batteria), darà vita ad una musica personalissima ed eclettica nella quale risuonano in armonia elementi mediorientali, afroamericani ed est europei.

Nella Basilica di Sant’Alessandro in Colonna, domenica 12 ottobre alle 21 è in programma “Notte di luce. Giovanni XXIII: verso la luce”, concerto-racconto che coniuga il timbro jazz alla classicità della musica con musiche originali di Gianluigi Trovesi. Sassofoni, clarinetti, percussioni acustiche ed elettroniche, un quartetto d’archi e la voce di Oreste Castagna, narreranno la riconciliazione tra etica cristiana e sviluppo tecnico e scientifico voluta da Papa Giovanni XXIII e ripresa in seguito da Giovanni Paolo II.

Altro concerto in calendario è quello dedicato alla figura di Pietro Antonio Locatelli e all’arte e la scienza del violino. Il concerto si svolgerà domenica 19 ottobre alle 21 in Basilica di Santa Maria Maggiore, sarà eseguito dai musicisti dell’Istituto Musicale Gaetano Donizetti e chiuderà le numerose iniziate organizzate dalla Fondazione MIA per celebrare il 250esimo anniversario dalla morte del grande compositore bergamasco.

Inoltre da mercoledì 8 a sabato 18 ottobre la Clinica Castelli propone per i più piccoli il laboratorio teatrale “Sale in scena: iodio, sodio, tiroide e cuore danno spettacolo”. Quanta storia, quanta ricchezza, quanta salute c’è in un granello di sale? Poca, vien da dire, vista la dimensione. Invece è incredibile!

Sabato 11 andrà in scena lo spettacolo teatrale “Ma la palla è rotonda? Riflessione di fisica sul gioco del calcio e altri giochi”, che permetterà di scoprire le leggi della fisica attraverso gli sport più amati.

Non mancherà infine la rassegna cinematografica curata da Lab80, incentrata quest’anno sul tema del mare, oltre alla consolidata partecipazione dei musei e delle istituzioni della città e della provincia, che organizzeranno incontri, mostre e laboratori.

Diverse sedi - Bergamo

Info: http://www.bergamoscienza.it

 
TOP NEWS

runti-cover-2016Maria Luisa Runti: Arte e zingara senza frontiere
Pubblichiamo la videointervista fatta alla giornalista Maria Luisa Runti a cura di Guido Roberti e Massimo Petronio, andata in onda su Radioattività. Buon ascolto!

Guarda su YouTube »

Maria Luisa Runti

Tag
spettacolieventi
paesaggioballetto
pop artnatura
orchestraenglish
intervistepittura
premioarchitettura
recensioni

Cerca TAG

Eliconie su Facebook

Admin area
Traduttore

Advertising

ULTIMI ARTICOLI:
Advertising