Questo sito utilizza i cookie terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   chiudi

 
Zodiaco:
acquario

 
Anno cinese:
coniglio

 

OFFERTISSIME

Trovaci su FB!

Info

AlmanaccoNews, il vostro amico del giorno! Vi offre oroscopo, calcolo dei giorni, della Pasqua, dei santi, i proverbi, le notizie e i compleanni personalizzati; News del giorno, dal campo della medicina, della tecnologia e della cronaca, calcolo dell’alba e del tramonto, calcolo codice fiscale, photo-gallery, clip art, istruzione, consigli sullo shopping e tanto SPETTACOLO!

Bitcoin, the free money

bitcoin faucet.png
Click here and learn Bitcoin power!
Faucets, Hyip investments, Exchange, info…

Il Blog di Katya

Siete curiosi di leggere le ultime novità e le interviste più pazze nel mondo dello spettacolo? Divi e vip sotto torchio, con il microfono bollente di Katya Malagnini!
Vai alla pagina »

Vuoi un blog tutto tuo, completamente gratuito? Almanacco-News ti consegna le chiavi!
Scrivi a info@almanacco.org e mandaci la descrizione, una o più immagini e il titolo: riceverai il tuo blog nel giro di pochi giorni!

Martedì  31  Gennaio  2023
Santo del giorno: Giovanni Bosco
Proverbio del giorno: "é meglio un aiuto che cento consigli"
Pasqua quest'anno: 9 aprile
Le Ceneri quest'anno: 1 marzo
Pasqua il prossimo anno (2024) : 31 marzo
Nati oggi : David Oliver, Al Goto

Noduli tiroidei: caratteristiche, terapia e trattamento

adrenaline-872345 640.png Cosa sono i noduli tiroidei

I noduli tiroidei si evidenziano a seguito di un ingrossamento o di una tumefazione al collo.

Si distinguono perché sono ben circoscritti nella zona anteriore del collo e in corrispondenza della ghiandola chiamata tiroide.
Moltissime persone nel corso della vita possono manifestare un nodulo alla tiroide e le cause possono essere diverse, ma solo in piccole percentuali (dal 5% al 10%) si rivelano maligni.

E’ quindi raro che possano trasformasi in un cancro con relative metastasi, anche se è una paura molto diffusa quando ci si accorge casualmente di un rigonfiamento o si scopre la loro presenza a seguito di una visita di routine.

I noduli tiroidei sono infatti, nella stragrande maggioranza dei casi, asintomatici e possono essere multipli, provocare il cosiddetto “gozzo” per l’ingrossamento della ghiandola tiroidea, essere di piccole o grandi dimensioni e anche sintomatici.

Se i noduli hanno una dimensione considerevole il paziente potrebbe lamentare difficoltà di deglutizione o respirazione.

In qualche caso alcuni noduli possono essere caratterizzati da una iperfunzionalità, cioè tendono a secernere grandi quantità di ormoni tiroidei, da cui deriva l’ipertiroidismo.

Questa patologia ha chiari sintomi come eccessiva sudorazione, dimagrimento nonostante l’aumento di appetito, irritabilità, astenia, tachicardia, ecc.



L’incidenza dei noduli tiroidei

Il nodulo alla tiroide è un’evenienza che si riscontra maggiormente nel sesso femminile con un’incidenza quasi 5 volte superiore rispetto agli uomini (6,4% Vs 1,5%).
Il 3, 7% manifesta dei noduli alla tiroide palpabili e sono più frequenti per chi vive in ambienti poveri di iodio (lontano dal mare o con un’alimentazione povera di questo elemento che si trova nel sale, nel pesce, nelle alghe, ecc).

L’incidenza dei noduli tiroidei è molto bassa nei bambini (1,5%), in quanto è una patologia legata all’avanzare degli anni.



Cosa favorisce l’ingrossamento dei noduli tiroidei

Molto spesso i noduli tiroidei ingrossati hanno una componente ereditaria, in particolare se in famiglia c’è chi ha sofferto di cancro alla tiroide.

Oltre alla carenza di iodio anche il fumo può essere un fattore che incide così come l’esposizione a radiazioni ionizzanti, magari per lavoro. Anche se l’incidenza dei noduli è più frequente nelle donne, più spesso si rivelano maligni nei pazienti di sesso maschile.



La diagnosi

Oggi la diagnosi rispetto al tipo di nodulo tiroideo ingrossato si avvale di diversi strumenti, cure farmacologiche e anche chirurgiche, in base alla natura del nodulo.
Il controllo più indicativo è certamente quello ematico, per verificare la concentrazione dell’ormone TSH. Il TSH fa capo a un’altra ghiandola, l’ipofisi, che è responsabile della stimolazione della tiroide riguardo agli ormoni T3 e T4.

Se il valore del TSH è normale, allora non ci sono motivi per fare ulteriori indagini cliniche ma si procede solamente con un esame di diagnostica per immagini (ecografia tiroidea). Se invece è elevato si prosegue testando i livello di Tiroxina libera e di alcuni tipi di anticorpi (detti AbTg e AbTPO).

Se al contrario il livello di TSH risulta basso associato ad altri valori indicativi, si può sospettare un’iperattività del nodulo che si definisce “caldo”.

In tal caso però la possibilità che sia maligno è molto remota.

La diagnostica per immagini è un metodo decisamente efficace per avere un quadro realistico della dimensioni e della natura dei noduli.

Con l’ecografia tiroidea infatti si possono misurare le dimensioni, individuare la sede e il numero. Se il nodulo risulta di tipo “solido” e con calcificazioni molto piccole che hanno un margine irregolare e/o sfumato, si può sospettare una probabilità maggiore che sia di natura maligna.

Anche la scintigrafia aiuta nella diagnosi dal punto di vista endocrino (ormonale) e, per capire il grado di vascolarizzazione del nodulo, si esegue un eco-colordoppler.

Nei casi in cui la probabilità della malignità del nodulo sia elevata, si procede con l’esame dell’ago aspirato detto FNAb con associato l’esame citologico. Si esegue per distinguere i noduli benigni da quelli maligni e quando è probabile un intervento chirurgico per asportare il nodulo o direttamente la ghiandola tiroide con i linfonodi vicini. Questi ultimi sono detti anche “linfonodi sentinella” perché si ingrossano anch’essi e diventano caldi quando c’è un’infiammazione nelle zone circostanti.



La terapia

L’asportazione della tiroide provoca conseguentemente ipotiroidismo, da trattare con una cura farmacologica che si prolunga a vita ed è di tipo ormonale sostitutivo (con L-tiroxina).

Per gli altri casi (ipertiroidismo) ci sono i trattamenti con ionio radioattivo 131 (utilizzato nel caso di un cancro alla tiroide con metastasi), farmaci come il metimazolo, mentre con la levotiroxina si abbassano i livelli di TSH.

M. F.


 
 

Il calcolo della Pasqua

Perché la Pasqua non cade mai lo stesso giorno? Come si calcola la data? Queste sono le domande più comuni, che troveranno qui la risposta…
LEGGI TUTTO »

Crypto Faucets

bitcoin miniI migliori “faucets” (rubinetti gratuiti) per ricevere Bitcoin e altre cryptovalute:
Bonus Bitcoin
Moon Bitcoincash
Moon Dash
Bitfun
Moon Litecoin
Moon Dogecoin
Moon Bitcoin

Prima di usare i faucets dovete aprire un account su Coinpot, per ricevere le criptovalute » «QUI»

Ultimi 20 articoli

Guide turistiche

Tags

  Salute     Stranezze     Economia         Spettacolo     Sport     Tecnologia     Musica     Botanica     Animali     Scienza     Cinema     Cronaca  

Disclaimer

Amministrazione

Statistiche