Questo sito utilizza i cookie terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   chiudi

 
Zodiaco:
pesci

 
Anno cinese:
topo

 

OFFERTISSIME

Trovaci su FB!

Info

AlmanaccoNews, il vostro amico del giorno! Vi offre oroscopo, calcolo dei giorni, della Pasqua, dei santi, i proverbi, le notizie e i compleanni personalizzati; News del giorno, dal campo della medicina, della tecnologia e della cronaca, calcolo dell’alba e del tramonto, calcolo codice fiscale, photo-gallery, clip art, istruzione, consigli sullo shopping e tanto SPETTACOLO!

Bitcoin, the free money

bitcoin faucet.png
Click here and learn Bitcoin power!
Faucets, Hyip investments, Exchange, info…

Il Blog di Katya

Siete curiosi di leggere le ultime novità e le interviste più pazze nel mondo dello spettacolo? Divi e vip sotto torchio, con il microfono bollente di Katya Malagnini!
Vai alla pagina »

Vuoi un blog tutto tuo, completamente gratuito? Almanacco-News ti consegna le chiavi!
Scrivi a info@almanacco.org e mandaci la descrizione, una o più immagini e il titolo: riceverai il tuo blog nel giro di pochi giorni!

Sabato  29  Febbraio  2020
Santo del giorno: Giusto
Proverbio del giorno: "scherzando si dice il vero"
Pasqua quest'anno: 12 aprile
Le Ceneri quest'anno: 4 marzo
Pasqua il prossimo anno (2021) : 28 marzo
Nati oggi : Sylvie Lubamba, Giovanna Milella

Castagna d’Acqua — Trapa natans (fam. Trapacee)

castagna d acqua È una pianta annuale, provvista di fusto lungo fino a 1,50 m, a volte ancorata al fondo, ma più sovente galleggiante sull’acqua. Il fusto ha lunghe radici verdi, opposte, che adempiono alla funzione di foglie sommerse; all’altra estremità termina in una rosetta di foglie, molto decorative, che galleggiano sulla superficie dell’acqua. I lembi hanno la forma di rombi dentati sui margini anteriori; sono di color verde scuro, ricoperti di peli bruni, e hanno consistenza coriacea. I piccioli sono rigonfi, soprattutto nel periodo della fioritura e della fruttificazione : contengono infatti un tessuto aerifero e servono da galleggianti, sorreggendo in superficie tutta la pianta con i suoi pesanti frutti. La fioritura avviene da giugno ad agosto. I fiori appaiono all’ascella delle foglie della rosetta e si ergono al di sopra dell’acqua su lunghi peduncoli. Sono isolati e presentano una simmetria a quattro; i petali bianchi cadono al momento della fioritura. Durante la fruttificazione il calice prende una consistenza cornea. Il frutto è una noce monocarpica a forma di trottola con 2-4 robuste spine laterali, simili a corni. Tali frutti, a maturità, si piegano sotto il pelo dell’acqua finché, staccatisi dallo stelo, cadono sul fondo. In primavera origineranno un lungo cotiledone che porterà il fusticino e la radice. Quest’ultima è, all’inizio, orientata verso l’alto, poi si ripiega a poco a poco verso il suolo, cui resta ancorata grazie alle spine di cui era provvisto il frutto. Dopo un certo tempo, il vecchio frutto finisce con lo staccarsi dalla pianta che, a partire dal mese di maggio, galleggia alla superficie. In questo momento i vecchi gusci neri vengono in gran numero spinti verso riva. La castagna d’acqua vive nelle acque stagnanti abbastanza basse e con il fondo ricoperto di fango. È assai comune in tutta l’Europa temperata; si trova anche in Asia fino in Cina e deve essere stata diffusa in America dove oggi è presente solo come fossile. Quando incontra favorevoli condizioni di vita, diviene infestante e può trasformare la superficie di uno stagno in una specie di prato verdeggiante. La mandorla del seme è bianca, farinosa e nutriente. Essa contiene, in notevoli dosi, proteine, amido, grassi. Perciò è stata apprezzata come nutrimento fin dal neolitico, come testimoniano i resti di gusci ritrovati nei siti preistorici delle città lacustri. Ai nostri giorni il frutto rimane come cibo popolare, il cui consumo è legato a certe tipiche tradizioni regionali. Si può mangiare crudo, arrostito, bollito; si può ricavarne farina. L’unico inconveniente è il fatto che le sue spine sono pungenti e molto solide. In India, in Giappone, nell’Africa del Sud, nell’isola di Ceylon, viene coltivato, raccolto e venduto. In India, ad esempio, viene chiamato «singara». In certi paesi è utilizzato come nutrimento per i maiali ; altrove se ne fabbricano oggetti decorativi, collane, braccialetti; nella Francia occidentale se ne facevano rosari.


 
 

Il calcolo della Pasqua

Perché la Pasqua non cade mai lo stesso giorno? Come si calcola la data? Queste sono le domande più comuni, che troveranno qui la risposta…
LEGGI TUTTO »

Crypto Faucets

bitcoin miniI migliori “faucets” (rubinetti gratuiti) per ricevere Bitcoin e altre cryptovalute:
Bonus Bitcoin
Moon Bitcoincash
Moon Dash
Bitfun
Moon Litecoin
Moon Dogecoin
Moon Bitcoin

Prima di usare i faucets dovete aprire un account su Coinpot, per ricevere le criptovalute » «QUI»

Ultimi 20 articoli

Guide turistiche

Tags

  Scienza     Cronaca     Stranezze         Cinema     Musica     Grafica     Animali     Sport     Salute     Economia     Botanica     Spettacolo     Tecnologia     Barzellette  

Disclaimer

Amministrazione

Statistiche