Lug
09
ABYSSES. Al via Opera Estate Festival con una prima nazionale. Bassano (VI) 11/7

11 luglio 2018

opera-festival-bassano ABYSSES
Cie Remue Ménage
di Loic Delacroix
con 15 danzatori, musicisti, acrobati
Prima nazionale

“Dei conflitti e delle civiltà”
L’edizione 2018 avrà un filo conduttore tematico che legherà simbolicamente tutti i suoi appuntamenti sia a Bassano che nelle molte “città palcoscenico”.
Una connessione che deriva dalle due ricorrenze che distinguono il 2018: è l’anno europeo del patrimonio ed è l’anno che chiude il centenario del primo conflitto mondiale. Per questo secondo anniversario, nell’ultimo triennio Operaestate ha indagato i fatti di 100 anni fa con la commissione di creazioni originali e con progetti di ospitalità ambientati nei luoghi di cui il territorio coinvolto dal festival è disseminato: in totale 19 produzioni per 24 recite di spettacolo dal vivo e molte serate di cinema.
Il 2018 dunque, ultimo anno del centenario, vedrà l’assunzione, come tema generale dei percorsi principali del festival, quello del “conflitto” nelle sue più diverse declinazioni: dei conflitti contemporanei, dei conflitti sociali, dei conflitti intergenerazionali, dei conflitti di civiltà. Un modo per ricordare e chiudere l’anniversario di un conflitto che ha lasciato tante memorie nel territorio che coincide del tutto con quello del festival.
Il tutto e ancora una volta in connessione con il tema del patrimonio (inteso come valore di civiltà ) sia materiale che immateriale, da sempre e strettamente connaturato al festival e alla sua evoluzione:
– il festival ambientato, il festival che genera recupero e riuso di patrimonio, il festival in relazione con i musei e le istituzioni della cultura, il festival che valorizza spazi e paesaggi, riscoprendoli attraverso le arti dello spettacolo, assumendoli come protagonisti anche di eventi esclusivi e site specific.
Abbiamo pensato quindi ad una doppia inaugurazione per riprendere i temi del festival: l’11 luglio con una vera e propria festa, una parata spettacolare che attraverserà il centro storico della città, riempiendolo di affascinati e spettacolari creature marine, declinando il tema nel senso di “Civiltà ecologica”, di conoscenza, conservazione, cura, con uno spettacolo che racconta in modo fantastico il mondo dell’acqua e delle sue creature. E’ ABYSSES, una via lattea di meduse, stelle scintillanti, un maestoso Hippocampus che porta con orgoglio il carro di Oceano, e pesci come stelle, ancora più smisurati, che prendono vita grazie ad audaci burattinai. Protagonista la Compagnia francese REMUE MÉNAGE che da oltre 15 anni crea mondi onirici luminosi e in movimento associando diverse arti: danza, musica, circo, teatro di maschere e di burattini.

abysses Il festival apre e lo fa attraversando la città con una spettacolare parata per tutto il pubblico, quello abituale e quello convocato, quello occasionale e il “non pubblico”, per comunicare a tutti l’inizio della “festa”. E quindi di tutto il progetto di OE, i suoi temi, le sue declinazioni, il suo centro 2018. Prima di tutto quella della Civiltà che qui si declina nel senso di “Civiltà ecologica”, di conoscenza, conservazione, cura, con uno spettacolo che racconta in modo fantastico dei mondi dell’acqua e delle sue creature. Dalle immense profondità del mare, Abysses è un mondo affascinante, che racconta del più grande habitat del pianeta, dando vita alle creature del mare più scure e più luminose. Un suggestivo corteo luminoso avanza nella notte, accompagnato dai ritmi dei tamburi Taiko e da suoni elettronici. Una via lattea di meduse, stelle scintillanti, un maestoso Hippocampus che porta con orgoglio il carro di Oceano, e pesci come stelle, ancora più smisurati, che prendono vita grazie ad audaci burattinai. Le creature del mare come un’onda riempiono la città e ne disegnano il cielo con la luce della sua vita più profonda in un rovesciamento affascinante tra cielo e mare. Protagonista la Compagnia francese Remue Ménage che da oltre 15 anni crea mondi onirici luminosi e in movimento rivolgendosi a tutti i pubblici e associando diverse arti: danza, musica, circo, teatro di maschere e di burattini. Un mélange di discipline che nutre la materia artistica e scenica sviluppata dalla Compagnia, mettendo al centro un forte impatto visuale, ponendo il design di personaggi e di strutture meccaniche straordinarie, alla base della creazione. Celebre a livello internazionale per l’originalità dei suoi universi, soprattutto grazie ai suoi allestimenti luminosi assolutamente unici e tecnici, oltre che per la qualità e diversità dei suoi artisti.

Centro storico
Bassano del Grappa

Biglietteria Operaestate
Via Vendramini 35,
Bassano del Grappa
tel. 0424 524214 – 0424 519811
http://www.operaestate.it/category/operaestate-festival/

 
TOP NEWS

maria-luisa-runti-telequattro-9-3-2018La giornalista triestina Maria Luisa Runti, ospite alla trasmissione televisiva “Sveglia Trieste” di Telequattro, andata in onda oggi 9 marzo 2018, commenta i risultati delle ultime votazioni politiche.

Guarda su YouTube »

Maria Luisa Runti

Tag
spettacolieventi
paesaggioballetto
pop artnatura
orchestraenglish
intervistepittura
premioarchitettura
recensioni

Cerca TAG

Eliconie su Facebook

Admin area
Traduttore

Advertising

ULTIMI ARTICOLI:
Advertising