Set
04
DeProducers e Stefano Mancuso: la musica incontra la “Botanica”. Operaestate, Bassano. 6/9

max-casacci-riccardo-sinigallia-stefano-mancuso-vittorio-cosma-e-gianni-maroccolo

6 settembre alle 21

LA “BOTANICA” SI FA MUSICA CON I DEPRODUCERS
Va in scena il 6 settembre alle 21 nello splendido Teatro al Castello “T.Gobbi” di Bassano, il nuovo straordinario progetto Botanica-l’universo vegetale tra scienza e musica del collettivo artistico-musicale DeProducers.

Dopo il successo di Planetario, che ha raccontato in musica l’universo, gli astri e le stelle, i DeProducers raccontano questa volta le meraviglie del mondo vegetale mettendo in relazione musica e scienza. L’appuntamento con Botanica - l’universo vegetale tra scienza e musica è per il 6 settembre alle 21 al Teatro al Castello “T. Gobbi”, un evento inserito nel ricco cartellone di Operaestate, in collaborazione con il Comune di Bassano e il sostegno delle aziende partner del festival.
Botanica riporta sulla scena il magico mondo della scienza, tradotto in musica. Il collettivo musicale (composto dal tastierista Vittorio Cosma, dal bassista Gianni Maroccolo, dal chitarrista Max Casacci e dal cantautore e produttore Riccardo Sinigallia), infatti, dopo aver dedicato il precedente lavoro, intitolato Planetario, agli astri e all’universo (un progetto spalla alle conferenze spaziali dell’astrofisico e direttore del Planetario di Milano Fabio Peri), ha concentrato la propria attenzione sul mondo vegetale.
Per il progetto è stata basilare la consulenza scientifica del professor Stefano Mancuso, autore di oltre 250 pubblicazioni scientifiche sulla fisiologia e sul comportamento dei vegetali, qui coautore dei testi; insieme a lui Aboca, azienda co-ideatrice e coproduttrice del progetto, esperta di piante medicinali.
Nasce così una colonna sonora “organica”, che rivela la vita segreta delle piante attraverso la musica. Non si tratta solo di un progetto musicale, l’habitat naturale di Botanica resta infatti il palcoscenico: con le videoproiezioni di Marino Capitanio e le scenografie di Peter Bottazzi, il concerto diventa una vera e propria conferenza scientifica divulgativa in musica, veicolata da un’incredibile capacità di coinvolgere il pubblico con un linguaggio familiare e accessibile.
L’obiettivo è far capire ai presenti, in modo semplice ma al contempo approfondito che, proprio come gli esseri umani, anche le piante hanno sensi: respirano e mettono in atto strategie complesse per sopravvivere, prosperare e persino dialogare.
Botanica, attraverso canzoni, videoproiezioni e scenografie, svelerà la sensorialità del mondo vegetale proponendo un racconto fatto di musica e parole ma anche costituito dalla meraviglia che suscita negli spettatori.

Ingresso: €15 intero, 12€ ridotto
Info e prenotazioni: Ufficio Operaestate Via Vendramini 35 - tel. 0424 524214
Tutto il programma del Festival su: www.operaestate.it

Comunicazione
Operaestate Festival Veneto & CSC Centro per la Scena Contemporanea
Tel +390424519804 – Fax +390424519820
comunicazionefestival@comune.bassano.vi.it

deproducers-001
operaestate-37-banner

 
TOP NEWS

runti-cover-2016Maria Luisa Runti: Arte e zingara senza frontiere
Pubblichiamo la videointervista fatta alla giornalista Maria Luisa Runti a cura di Guido Roberti e Massimo Petronio, andata in onda su Radioattività. Buon ascolto!

Guarda su YouTube »

Maria Luisa Runti

Tag
spettacolieventi
paesaggioballetto
pop artnatura
orchestraenglish
intervistepittura
premioarchitettura
recensioni

Cerca TAG

Eliconie su Facebook

Admin area
Traduttore

Advertising

ULTIMI ARTICOLI:
Advertising