Lug
14
Al via la 37ª edizione di Operaestate Festival con Arlecchino Furioso. Bassano - 17/7

28 arlecchinofurioso290617-8209

17 luglio alle ore 21.20

Per l’inaugurazione del Festival e insieme del progetto dedicato all’arte della commedia, il 17 luglio alle ore 21.20 nella splendida Villa Cà Erizzo Luca di Bassano del Grappa, va in scena l’Arlecchino Furioso del Teatro Stabile del Veneto.
Si inaugura il 17 luglio alle ore 21.20 a Villa Ca’ Erizzo Luca a Bassano del Grappa l’estate di spettacolo della Pedemontana Veneta: con l’Arlecchino Furioso del Teatro Stabile del Veneto prende il via la trentasettesima edizione di Operaestate Festival, il festival diffuso, che porta fino al 14 settembre 200 eventi di spettacolo in oltre trenta città, in collaborazione con il Comune di Bassano del Grappa e con il sostegno delle aziende partner del festival.

È pop, nel senso di popolare, il teatro di quest’edizione di Operaestate, e la Commedia dell’Arte ne è l’esempio più illustre: storicamente ha portato la cultura teatrale ovunque in Europa, attraverso attori che erano anche imprenditori e saltimbanchi, ma anche migranti e, finalmente, donne con un peso socio-economico non indifferente.
Protagonista della serata presso la magica cornice di Villa Cà Erizzo Luca è la maschera simbolo del teatro italiano, al centro di un nuovo, inedito spettacolo: Arlecchino furioso. Ad accogliere gli spettatori nell’affascinante location di Villa Cà Erizzo quattro commedianti che richiameranno la loro attenzione animando il palchetto allestito per l’occasione: è il momento del teatro, dei comici, del loro mestiere, della loro arte.
Il canovaccio, costruito ad hoc da Giorgio Sangati, Sara Allevi, Anna De Franceschi, Michele Mori e Marco Zoppello, è un’improbabile storia d’amore, di quelle con la “A” maiuscola. Tra il serio e il faceto prende vita un testo originale, che rispetta appieno i canoni classici della Commedia dell’Arte: un amore ostacolato, invocato, cercato, nascosto e rivelato, ma soprattutto un amore universale, capace di travalicare i confini del mondo.
Protagonista è infatti una coppia di innamorati, Isabella e Leandro, costretti dalla sorte a dividersi, che si ritrovano dieci anni dopo in Venezia, pronti a cercarsi e innamorarsi nuovamente; mentre il geloso Arlecchino corteggia la servetta Romanella, pronto ad infuriarsi al primo sospetto di infedeltà.
Lo spettacolo è pensato per un pubblico eterogeneo, recitato con varietà di lingue e dialetti, arricchito dall’uso delle maschere, dei travestimenti, dei duelli, dei canti, delle musiche e delle pantomime. L’accogliente parco della villa si trasformerà in un estemporaneo luogo di spettacolo, con il pubblico immerso nel verde rigoglioso, tra l’incanto dell’architettura, le luci e le azioni dei personaggi.
Inganni, imprese, tradimenti, duelli e pentimenti, lazzi e acrobazie condiscono un divertentissimo viaggio alla scoperta della “Commedia dell’Arte”, che ha reso gli artisti teatrali italiani famosi in tutto il mondo.

Info: Ufficio Comunicazione Operaestate,
comunicazionefestival@comune.bassano.vi.it - 0424.519804
Biglietteria Operaestate: 0424.524214
Tutto il programma del festival su: www.operaestate.it

operaestate-37-banner

 
TOP NEWS

runti-cover-2016Maria Luisa Runti: Arte e zingara senza frontiere
Pubblichiamo la videointervista fatta alla giornalista Maria Luisa Runti a cura di Guido Roberti e Massimo Petronio, andata in onda su Radioattività. Buon ascolto!

Guarda su YouTube »

Maria Luisa Runti

Tag
spettacolieventi
paesaggioballetto
pop artnatura
orchestraenglish
intervistepittura
premioarchitettura
recensioni

Cerca TAG

Eliconie su Facebook

Admin area
Traduttore

Advertising

ULTIMI ARTICOLI:
Advertising